Terrazzo alla Veneziana

Cerchi un Terrazzo alla Veneziana moderno? Scopri Futura, l’evoluzione del Pavimento alla Veneziana

La Storia

prova
Seminato tradizionale in Marmi del Portogallo multicolor
con inserimenti di Onice Miele a fondo crema

Il Terrazzo alla Veneziana è fin dall’antica Roma considerato il pavimento di maggior prestigio e robustezza. Non a caso le nobili residenze, i luoghi sacri e i monumenti più prestigiosi sono realizzati con questa tipologia di pavimentazione.

Col passare dei secoli nulla è cambiato nella realizzazione del terrazzo, se non l’adeguarsi dei cromatismi e delle tipologie dei materiali, sempre però mantenendo la manualità e l’unicità che fanno di questo pavimento un’opera unica e irripetibile.

La realizzazione del Terrazzo alla Veneziana infatti, oggi come allora, si svolge a mano nella semina e nella posa di mosaici e decori.

Una superficie naturale

Il Terrazzo alla Veneziana da noi eseguito non prevede l’utilizzo di alcun materiale chimico: resine, polimeri, colle epossidiche o poliestere, tutti materiali nocivi per la salute, sono banditi dalla nostra azienda.

Le nostre pavimentazioni vengono eseguite unicamente utilizzando marmi naturali, cementi bianchi certificati e calce. Queste peculiarità  ne fanno di gran lunga il rivestimento più adeguato per un’abitazione sana e naturale e lo rendono indicato soprattutto per il riscaldamento a pavimento, in quanto non emana nel tempo vapori tossici, ottimizzando al tempo stesso la conduzione e la resa dell’impianto.

Le nostre pavimentazioni nascono e vengono realizzate con l’obiettivo dell’eco-architettura, dalla posa iniziale alla lucidatura finale, impiegando esclusivamente cere e trattamenti a base d’acqua.

prova
Seminato tradizionale in bianco assoluto con inserimento di onice rosa e giallo d’Egitto a fondo paglierino

Il riscaldamento a pavimento

Il Terrazzo alla Veneziana è particolarmente indicato per chi sceglie il riscaldamento a pavimento, poiché essendo un pavimento di marmo, consente un ottimo sviluppo e mantenimento del calore all’interno dell’abitazione.

Nell’immagine a destra osserviamo la tipica posa del Terrazzo alla Veneziana sopra al riscaldamento a pavimento.
E’ previsto un pannello isolante dell’altezza di 3 centimetri, sopra al quale viene posato il massetto con le serpentine del riscaldamento, alto in questo caso 7 centimetri, ed infine il pavimento alla veneziana, alto 2cm. Una posa con riscaldamento a pavimento, richiede un’altezza di 12 centimetri complessivi.

La posa

Il terrazzo alla veneziana, essendo una pavimentazione monolitica con sottofondo in calcestruzzo armato, non è soggetta ad assestamenti e fessurazioni e consente di essere personalizzato con opere di mosaico, fasce decorative perimetrali o inserti a mano.

L’altezza necessaria per la posa è di 7/8 centimetri. La graniglia di marmo, alta 2 cm appoggia sopra il massetto, alto 5/6 centimetri. Sotto i due strati troviamo infine l’isolamento in sughero o polistirolo.